Decosil IT Decosil EU Decosil US Decosil ES Decosil FR

Bunny Toby Mold

Bunny Toby Mold
Bunny Toby Mold
Bunny Toby Mold
Bunny Toby MoldBunny Toby Moldbunny silicone chocolate mold - Bunny Molds for Easter spring Decorations - Bunny "Toby" professional 3D silicone mold

cod. decosil12207

EUR 175,00 + VAT
Amount:

Bunny Toby professional silicone chocolate mold

Silicone molds for the creation of chocolate or sugar Easter and spring 3D ornaments

Step by Step

Type of mold: 2 parts
Dimensions of the subject: b cm 11 x h cm 18,5 x p cm 8,5
Dimensions of the mold: b cm 16/10,5 x h cm 20 x p cm 12,5
n° of subjects per mold: 1
Weight of the mold: approximately 1,500 kg.
 

 

Il coniglietto di Pasqua è una creatura magica che discende dalla cultura germanica, poi  adottato dalla cultura anglosassone, oggi è famoso in tutto il mondo. Anche se la sua origine è discussa, è noto che questo essere mitologico è strettamente legato alla feste di fertilità dopo l'inverno.

L'origine del coniglietto di Pasqua risale agli antichi popoli del nord Europa, in quel tempo la lepre era considerata un simbolo di fertilità. Sin dai tempi antichi il coniglio è stato associato alla dea fenicia Astarte, dea alla quale è dedicato il mese di aprile.

In alcuni paesi le feste pasquali sono chiamate "Pasqua", in onore della dea tedesca della primavera e della fertilità.

Secondo la leggenda il coniglietto di Pasqua,  si riferisce principalmente alla tradizione cattolica, che ha  adottato questo personaggio amabile. La leggenda infatti, narra che, il coniglietto di Pasqua sia stato nella stessa tomba di Gesù e sia  testimone della Risurrezione.

Testimone del grande miracolo, il coniglietto di Pasqua è stato scelto come messaggero per i bambini, e avrebbe il compito di narrare ai più piccoli la buona notizia, per questo regala loro uova dipinte.

Da qui nasce questa tradizione popolare, che ha cambiato le uova dipinte in uova di cioccolato e alcuni dolcetti. Oggi vengono  prodotti durante il periodo della Pasqua,  coniglietti di cioccolato, uova di cioccolato e dolcetti che simboleggiano questa festa, che viene celebrata in tutto il mondo, e il coniglietto di Pasqua a Pasqua è diventato un personaggio come Babbo Natale a Natale.

Storia del Leprotto di Pasqua

C'erano una volta un papà leprotto ed una mamma leprotto, che avevano sette leprottini e non sapevano quale sarebbe diventato il vero leprotto di Pasqua. Allora mamma leprotto prese un cestino con sette uova e papà leprotto chiamò i leprottini. Poi disse al più grande: "Prendi un uovo dal cestino e portalo nel giardino della casa, dove ci sono molti bambini."
Il leprotto più grande prese l'uovo d'oro, corse nel bosco, attraversò il ruscello, uscì dal bosco, corse per il prato e giunse al giardino della casa. Qui voleva saltare oltre il cancello, ma fece un balzo così grande e con tanta forza che l'uovo cadde e si ruppe.
Questo non era il vero leprotto di Pasqua.
Ora toccava al secondo. Egli prese l'uovo d'argento, corse via nel bosco, attraversò il ruscello, uscì dal bosco, corse per il prato; allora la gazza gridò "Dallo a me l'uovo, dallo a me l'uovo, ti regalerò una moneta d'argento!" E prima che il leprotto se ne accorgesse la gazza aveva già portato l'uovo d'argento nel suo nido.
Neanche questo era il vero leprotto di Pasqua.
Ora toccava al terzo. Questi prese l'uovo di cioccolato. Corse nel bosco, attraversò il ruscello, uscì dal bosco e incontrò uno scoiattolo che scendeva, saltellando, da un alto abete. Lo scoiattolo spalancò gli occhi e chiese: "Ma è buono l'uovo?"
"Non lo so," rispose il leprotto, "lo voglio portare ai bambini."
"Lasciami assaggiare un po'!"
Lo scoiattolo cominciò a leccare e poiché gli piaceva tanto, non finiva mai e leccò e mangiucchiò pure il leprotto, fino a che dell'uovo non rimase più nulla; quando il terzo leprotto tornò a casa, mamma leprotto lo tirò per la barba ancora piena di cioccolato e disse: "Neanche tu sei il vero leprotto di Pasqua."
Ora toccava al quarto.
Il leprottino prese l'uovo chiazzato. Con quest'uovo corse nel bosco e arrivò al ruscello. Saltò sul ramo d'albero posto di traverso, ma nel mezzo di fermò. Guardò giù e si vide nel ruscello come in uno specchio. E mentre così si guardava, l'uovo cadde nell'acqua con gran fragore.
Neanche questo era il vero leprotto di Pasqua.
Ora toccava al quinto. Il quinto prese l'uovo giallo. Corse nel bosco e, ancor prima di giungere al ruscello, incontrò la volpe, che disse: "Su, vieni con me nella mia tana a mostrare ai miei piccoli questo bell'uovo!"
I piccoli volpacchiotti si misero a giocare con l'uovo, finché questo urtò contro un sasso e si ruppe.
Il leprotto corse svelto svelto a casa, con le orecchie basse.
Neanche lui era il vero leprotto di Pasqua.
Ora toccava al sesto. Il sesto leprotto prese l'uovo rosso. Con l'uovo rosso corse nel bosco. Incontrò per via un altro leprotto. Appoggiò il suo uovo sul sentiero e presero ad azzuffarsi.
Si diedero grandi zampate, e alla fine l'altro se la diede a gambe.
Ma quando il leprottino cercò il suo uovo, era già bell'e calpestato, ridotto in mille pezzi.
Neanche lui era il vero leprotto di Pasqua.
Ora toccava al settimo. Il leprotto più giovane ed anche il più piccolo. Egli prese l'uovo blu. Con l'uovo blu corse nel bosco.
Per via, incontrò un altro leprotto, ma lo lasciò passare e continuò la sua corsa. Venne la volpe. Il nostro leprotto fece un paio di salti in qua e in là e continuò a correre, finché giunse al ruscello.
Con lievi salti lo attraversò, passando sul tronco dell'albero.
Venne lo scoiattolo, ma egli continuò a correre e giunse al prato.
Quando la gazza strillò, egli disse soltanto: "Non mi posso fermare, non mi posso fermare!"
Finalmente giunse al giardino della casa. Il cancello era chiuso. Allora fece un salto, né troppo grande né troppo piccolo, e depose l'uovo nel nido che i bambini avevano preparato. 

Questo era il vero leprotto di Pasqua!

You might also be interested in the following products:

Chocolate Bunny Hug Bell Mold
109,00 +VAT
decosil12407
Product successfully added!
Continue your purchases?
Continue your purchases
View Cart

decosil® Srl
Via Risorgimento, 29
35010 Limena - Padova - Italia
Tel.  +39 049 769999
Fax. +39 049 8848069

C.F.  e P. Iva 04152410280

Reg. Imp. di: PD
Nr. Rea: PD 366437
Cap. Soc. €10.000 I.V.

[X]
Cookie Policy
This site uses cookies to allow proper functionality of the cart and the check out. By continuing to browse the site You accept the use of cookies. For more info read the cookie policy.

 

currency
0,98 sec.